Gregorio Mendel
 La genetica è la scienza che studia i geni, l'ereditarietà e la variabilità genetica degli organismi. Il campo di studio della genetica si focalizza dunque sulla comprensione dei meccanismi alla base di questi fenomeni degli organismi, noti sin dall'antichità, assieme alla embriologia, ma non spiegati fino al XIX secolo, grazie ai lavori pionieristici di Gregor Mendel, considerato per questo il padre della genetica. Egli infatti per primo, pur non sapendo dell'esistenza dei cromosomi e della meiosi, attribuì ai 'caratteri' ereditati in modo indipendente dai genitori, la proprietà di determinare il fenotipo dell'individuo.

 Le leggi di Mendel

I vari caratteri sono controllati da coppie di fattori (oggi GENI), un fattore deriva dal genitore femmina e l'altro dal genitore maschio.

Fenotipo:  aspetto estreno di un individuo.

Genotipo: composizione genetica di un individuo

Omozigote: quando il genotipo di un individuo è formato da due geni identici.

Eteroziogote: quando il genotipo di un individuo è formato da due geni differenti.

Principio della segregazione indipendente (o prima legge di Mendel)

I geni che determinano un carattere, possono segregarsi indipendentemente durante la formazione delle cellule sessuali.

Negli incroci riportati da Mendel in ogni coppia di geni un gene era chiaramente dominante e l'altro recessivo. Tuttavia questo comportamento non è universale, a volte il fenotipo eterozigote è intermedio tra due fenotipi omozigoti.

 

  Tutti i discendenti (F1 - Prima generazione) avevano l'aspetto di un genitore, il carattere che appare nei discendenti della F1 si chiama dominante, l'altro recessivo.

 

 

  

Il carattere recessivo riappariva nella seconda generazione F2. Il fenotipo del 25% era recessivo mentre quello dominante era del 75%. Dal punto di vista del genotipo: il 25% è omozigote dominante (GG), il 50% è eterozigote (Gg) e il 25% è omozigote recessivo (gg).

 

 

Principio dell'assortimento indipendente

Mendel estese i suoi esperimenti d'incrocio a piselli che differivano per più di un caratere. Un ceppo (da linea pura) aveva semi gialli lisci, l'atro (sempre da linea pura) aveva semi verdi rugosi. la F1 produsse semi gialli lisci (il giallo e liscio erano i caratteri dominanti). La F2, oltre ai fenotipi giallo-liscio e verde-rugoso, aveva anche due tipi ricombinanti: giallo-rugoso e verde-liscio. Il fenomeno dell'assortimento indipendete viene spesso chiamato la seconda legge di Mendel. In questo caso Mendel ebbe una notevole fortuna, perchè l'assortimento indipendente non si applica per geni che sono sullo stesso cromosoma (i due geni sono linked), senza tener presente un altro fenomeno che si chiama crossing-over.